Der Golem (27/8)

GolemBlogCommento in sala a cura di Augusto Bruni

IL GOLEM
Germania – 1920, muto, b/n

Regia: Paul Wegener, Carl Boese; sceneggiatura Henrik Galeen, Paul Wegener

Colonna sonora composta ed eseguita dal vivo dai CALIGARI BROTHERS (Tiziano Popoli e Vincenzo Vasi)

Nel XVI secolo la comunità ebraica di Praga è sistematicamente vittima di pogrom. Per proteggere il suo popolo dai soprusi, il rabbino Jehuda Löw infonde la vita in una creatura di argilla, il Golem, mediante antichi rituali magici della kabbalah. L’enorme mostro antropomorfo risponde agli ordini del suo creatore, ma la sua incontrollabile forza rende arduo il suo controllo. Quando l’innamoramento della creatura la porta definitivamente fuori controllo, si scatena nel ghetto la caccia al golem: la creatura è infatti facilmente riducibile nuovamente ad un ammasso inerte di argilla mediante la rimozione di un pendaglio contenente la scritta emeth (verità, secondo la leggenda originale), applicato dal rabbino durante il rito…

Wegener e Poelzig si incontrarono nella loro dichiarata predilezione per le componenti orientali, slave, irrazionali della cultura tedesca. In Der Golem, wie er in die Welt kam essi misero a confronto il mondo irrigidito della corte cristiana con la viva spiritualità del ghetto. Ma non si tratta affatto di un film storico. Wegener: “Non è Praga ciò che il mio amico, l’architetto Poelzig, ha costruito. È una citta-poesia, un sogno, una parafrasi architettonica intorno al tema del Golem. Questi vicoli e queste piazze non devono rievocare nulla di reale; sono destinati a creare l’atmosfera in cui il Golem respira”. Sono la concezione drammaturgica e architettonica a definire la realizzazione del film. Nelle storie del cinema, quando si parla della cinematografia tedesca, Der Golem viene immancabilmente designato come l’anello di congiunzione fra il cinema dei primordi, ‘prima di Caligari’, e quello al suo apogeo nel dopoguerra. Nel 1991 la Cineteca del Comune di Bologna, in collaborazione con il Münchner Filmmuseum e la Cineteca Italiana di Milano, ha intrapreso la ricostruzione del film con le didascalie originali (reperite a Mosca) e i colori giunti fino a noi attraverso la copia milanese: verde, blu, rosso, arancione e giallo.

Annunci

1 commento su “Der Golem (27/8)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cinema, Musica, Arte, Teatro sul Lago Maggiore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: